MATERNITÀ ANNA E EZIO, 1906, olio su cartone, 23,5×13,5 cm

La moglie del pittore e il figlio Ezio sono i soggetti di questo olio su cartone del 1906. Un’opera che si distacca fortemente dalle altre dipinte nello stesso periodo da Bruzzese. Ci troviamo infatti di fronte a un dipinto materico, che sfocia in una sintassi quasi informale. Le sagome della madre e del bambino si intuiscono, ma solo come forme volumetriche e non precisate nella fisionomia. Possiamo anche pensare che l’artista abbia volutamente solo suggerirci l’atmosfera di grande intimità e delicatezza della scena, senza la necessità di soffermarsi sui dettagli. L’artista gioca tutta la composizione su una tavolozza terra di Siena, che si rischiara solo negli abiti della donna e del bambino.

Torna alle opere