UGO, 1927, olio su cartoncino, 20×10 cm

Rispetto al dipinto Nonna Anna, quest’olio su cartoncino del 1927, raffigurante il secondogenito dell’artista, ha una trattazione del pigmento completamente diversa. I tocchi sono più decisi e incisivi, la superficie risulta frastagliata e vibrante alla luce e l’impasto del colore è materico e corposo. È un’opera che necessita di essere guardata da una distanza tale da permetterne di cogliere l’effetto d’insieme e non soltanto i dettagli della stesura del colore. Bruzzese accenna i particolari della fisionomia e della figura con rapidi colpi di spatola, ma non ci fornisce alcun dettaglio. Si tratta senza dubbio di un dipinto dal forte impatto visivo, caratterizzato da una gestualità veloce, a cui fa da contrappunto una solida ed equilibrata costruzione.

Torna alle opere