AUTORITRATTO, 1952, olio su cartoncino, 25×180 cm

In quest’olio su cartoncino del 1952 Vincenzo Bruzzese ha ritratto se stesso. Su un fondo dalle tonalità impastate, realizzato con una pennellata leggera, risalta, in primo piano, il viso dell’artista, disposto quasi frontalmente, e con lo sguardo centrato, dritto e ben rivolto allo spettatore. Sono proprio gli occhi il punto focale del dipinto: sebbene siano parzialmente nascosti dagli occhiali, catalizzano immediatamente l’attenzione. La luce, proveniente dalla sinistra della composizione, illumina i capelli bianchi e una porzione del volto, lasciando invece in ombra la parte destra del quadro. Da quest’opera emerge il carattere combattivo dell’artista, tutt’altro che rassegnato di fronte alla fatica del lavoro e all’avanzare degli anni.

Torna alle opere