ORTENSIE DEL GIARDINO DI ZIO ERNESTO, VIA FORIA 49, 1950, olio su cartoncino, 40×30 cm

Il titolo di questo cartoncino rimanda a un’immagine familiare a cui Bruzzese ci ha abituati. La scelta delle ortensie non è solamente estetica. Si tratta infatti di un fiore di antiche origini orientali che rappresenta la “volontà di fuggire”: il dipinto, non a caso, è degli anni Cinquanta, l’ultima fase della vita di Vincenzo Bruzzese. Colori tenui, che si intrecciano armoniosamente tra loro, caratterizzano questo dipinto libero da qualunque schema prospettico e avvolto da una luce eterea che conferisce all’opera un tratto elegiaco.

Torna alle opere